lunedì 25 settembre 2017
Registrazione  |  Login
Abstract
  Astratti  

Astratti-   Alfio Catania- 2009 -  2010    - Le regole dell'astrazione

Miopi come nei primi mesi di vita, fissiamo con iridi dai colori incerti la poltiglia di luci e ombre di una realtà in frantumi. Una città vista dall'oblò di un volo notturno, mentre catastrofi si consumano silenziose nel nostro inconscio. Somigliano alla vita questo astratti. Luoghi del possibile, pronti a cambiare forma per adattarsi al minimo turbamento. Una goccia di pioggia, che scioglie parole d'inchiostro che credevamo immobili, mutandole in lacrime o sorrisi. Un'esplosione atomica, tutte le domande del mondo nel tuo orecchio, macerie ai  nostri piedi, stagioni, follia, date, avanzi di luna nei frigoriferi, e chi sei e cos'eri, e mai, mai più, e ancora e sempre. Demolire giorni, e poi il silenzio. Ci somigliano questi astratti di Alfio Catania , come  rumori bianchi, sottofondi senza regole, nella nostra immaginazione. Prendere ciò che si schianta dentro di noi e rigirarcelo tra le dita. Una visione solo nostra. L'unica possibile.

Leila  Aghakhani Chianeh

Serie  Artist's bed  2016 - 2017

 

 

      

 

 

Serie Alternative  2016 - tecniche miste

 

 

 

 

 

 

 serie Anfratti-  Tecniche miste su carta estroflessa

 

 Serie made in Italy - 2013- 2016

 

 

 

 

 

 

 SERIE - Transmissions .  2013 


tecniche miste

ingranaggi e spirali, possibilità impotenti, onde, trasmissioni e fluidi di pensieri, trasmissioni tra conscio e inconscio, resine linfatiche, elementi eterogenei, impasti celebrali, risacche oniriche, fossilizzazioni aliene, sensazioni ibride, strutture in fase di costruzione, matrici e rinforzi, fusioni.

 

 

 

 

 

Serie Avamposti - Tecniche miste - 2010- 2011

La vita va per conto suo, il pensiero non ha più nulla da svelarci. Liberarari dall'essere per ricamarci sopra solo opportunità di divorare desideri e frammenti di sogno annientandoli in una veglia dell'altrove

Ossa senza midollo, Resti animali, quali ossa, denti, uova conchiglie; resti vegetali, quali foglie, tronchi, pollini protegge il corpo umano, nudo e vulnerabile, dai pericoli dell'ambiente sia agenti atmosferici  sia insetti sostanze tossiche, armi e altri rischi alla sicurezza personale.

Un ago è un attrezzo utilizzato per cucire di forma allungata ed appuntito ad una estremità. Si usa per unire tramite una cucitura tessuti, cuoi, feltri, materie plastiche, budello e altri materiali che possano essere forati dalla sua punta.
 
Ogni creazione è una lode e una sevizia.
 

 

 

 



outpost n4.jpg Avamposti serie n.4 acrilici oli e smalti


 

 


 
 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 









fragile.JPG



arteries.JPG

sync after chaos.JPG

Senza titolo.vertebre1.jpg








 

 Stampa